In questa pagina:

Agriturismo

Accedi al servizio

Il servizio è soggetto ad autenticazione tramite username e password o certificato digitale

Utenti del servizio

I servizio si rivolge a :

  • titolari/rappresentanti legali delle aziende o società agricole che devono presentare la relazione sull’attività agrituristica, previo aggiornamento del fascicolo aziendale, ai sensi degli articoli 5 e 14,comma 1 lettera b) della legge n.2 del 23/02/2015 e degli articoli 3 e 14,comma1 lettera a) del regolamento 1/R del 1/03/2016;
  • CAA che possono presentare la relazione per le aziende o società che hanno conferito loro il mandato di assistenza.
  • pubblica amministrazione competente per la ricezione e il controllo dell’attività agrituristica

Presentazione

Con l’entrata in vigore del Regolamento regionale n. 1/R del 1 marzo 2016, pubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione Piemonte n. 9 del 3 marzo 2016, è divenuta obbligatoria la predisposizione e la trasmissione della Relazione sull’attività agrituristica.

La relazione sull’attività agrituristica, in forma di autocertificazione, conseguente all’aggiornamento del fascicolo aziendale, deve dimostrare la presenza della prevalenza e della connessione tra l’attività agricola e l’attività agrituristica, in termini di tempo lavoro impiegato o di valore della Produzione standard o di fatturato aziendale.

Essa rappresenta, insieme al fascicolo aziendale, il principale strumento di verifica dei suddetti criteri e deve dimostrare come l’attività agricola sia necessariamente prevalente rispetto all’attività agrituristica.

Questo comporta che tutte le aziende agricole, in forma singola o associata, che intendono svolgere anche l’attività agrituristica o di ospitalità rurale familiare, devono tenere un fascicolo aziendale aggiornato sul Sistema Informativo Agricolo Piemontese (SIAP)

Sono tenute alla presentazione della relazione in oggetto:

  • le nuove aziende agrituristiche in fase di avvio dell’attività;
  • le aziende agrituristiche già in esercizio alla data di entrata in vigore del regolamento regionale n. 1/R.
  • le aziende agrituristiche in esercizio al momento della segnalazione di variazione

Si ricorda che sono tenute alla compilazione della relazione anche le aziende agricole che intendono svolgere l’attività di ospitalità rurale familiare
Per queste aziende, nella relazione vanno compilati integralmente i quadri A, B, C,D, E e H mentre il quadro G soltanto per la parte riguardante la dichiarazione della tipologia di imprenditore.

Come presentare la domanda di aiuto

La relazione sull’attività agrituristica, una volta compilata a sistema dovrà essere stampata, firmata in originale dal titolare e legale rappresentante dell’azienda agrituristica e inoltrata, in via telematica, insieme a fotocopia leggibile di un documento d’identità del richiedente, all’ indirizzo PEC dello Sportello Unico delle Attività Produttive (SUAP) del comune territorialmente competente o ad altra istituzione pubblica, a cui è già stata inoltrata la Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA).

La medesima Pec potrà includere anche la modulistica riguardante la “Denuncia di classifica delle aziende agrituristiche” e di “Concessione d’uso della Regione Piemonte del marchio grafico in agriturismo”, da indirizzarsi al medesimo ufficio.

Torna su