In questa pagina:

e-Government

La collaborazione con la PA centrale

Nell'ottica di perseguire una strategia di sviluppo delle ICT nella PA, avente come filo conduttore il legame posto dal Governo tra produttività del lavoro pubblico, efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni da un lato e innovazione ICT dall'altro, la Regione Piemonte ha siglato protocolli d'intesa e convenzioni con il Governo centrale, i cui risultati attesi sono a beneficio degli Enti locali, delle imprese e dei cittadini piemontesi.

Lo sviluppo dell'ICT della PA non può prescindere, naturalmente, dalla presenza di infrastrutture abilitanti alla produzione/erogazione di servizi. Orientandosi secondo questa linea, la Regione Piemonte, anche in conformità a quanto stabilito dal Piano di Sviluppo Triennale per l'e-Government e la Società dell'Informazione in Piemonte 2009-2011, che si pone tra gli obiettivi strategici lo sviluppo di WI-PIE, la diffusione della larga banda, dei servizi e dei contenuti digitali, ha sottoscritto inoltre un accordo con il Ministero dello Sviluppo Economico, per diffondere la banda larga terrestre nelle aree ancora svantaggiate dal punto di vista della connettività.

Di seguito la sintesi dei principali atti tra la Regione Piemonte e la Pubblica Amministrazione Centrale.

Accordo tra Regione Piemonte e MIUR per lo sviluppo e l'implementazione del Piano Nazionale Scuola Digitale.

Le finalità del presente accordo sono quelle di favorire l’utilizzo di contenuti digitali nella didattica e la trasformazione del modello organizzativo - didattico, promovendo ruoli attivi degli studenti. Con l’accordo si vuole garantire, attraverso la Tecnologia dell’Informazione e della Comunicazione (TIC), la piena funzionalità delle scuole di montagna e delle isole, il cui ristretto numero degli studenti non consente l’istituzione di classi.

Protocollo d'Intesa sottoscritto tra il M.I.U.R e la Regione Piemonte diretto a promuovere azioni congiunte a sostegno della ricerca e dell'Università

Il Protocollo è stato siglato tra MIUR e Regione Piemonte il 23 luglio 2012; prevede lo stanziamento di 100 milioni di euro (il 60% dei quali a carico della Regione e il 40% a carico del Miur) per la ricerca in Piemonte. L'iniziativa ha l'obiettivo di consentire una più stretta integrazione tra ricerca di base e ricerca applicata grazie al coinvolgimento degli atenei piemontesi e alla collaborazione tra soggetti pubblici e privati, imprese, enti senza fine di lucro. La valorizzazione delle politiche di sostegno alla ricerca fondamentale e industriale, allo sviluppo sperimentale, al sistema imprenditoriale e universitario piemontese in settori di interesse strategico passerà attraverso diverse azioni che riguardano:

  • la piattaforma dell'automotive (motori puliti, nuovi materiali e riduzione dei consumi);
  • l'aerospazio (aerei senza pilota, tecnologie per l'esplorazione spaziale, motori puliti, elettronica nei velivoli, recupero dei detriti nello spazio);
  • le 'Smart&Clean Technologies' (nanotecnologie, manifattura ed edifici intelligenti).

Protocollo d'Intesa tra CNIPA e Regione Piemonte per l'integrazione e il governo delle componenti SPC

Definisce le azioni e le regole tecniche ed organizzative che devono consentire alle Amministrazioni della Regione Piemonte, in coerenza con quanto già esistente, di connettersi, di interoperare e di cooperare con le altre Amministrazioni del territorio nazionale, centrali e locali, in modo sicuro, efficiente ed efficace al fine di integrare le infrastrutture ICT della Regione nel SPC.

Convenzione tra Regione Piemonte e Agenzia del Territorio per la fruizione della base dati catastale

Consente l'interscambio dei dati catastali.

Protocollo di intesa tra Ministero dell'interno e Regione Piemonte per il collegamento all'Indice Nazionale Delle Anagrafi (I.N.A.)

Ha l'obiettivo di rendere possibile il collegamento tra la Regione e il Ministero/CNSD (Centro Nazionale per i Servizi Demografici), per assicurare, attraverso modalità uniformi a livello nazionale, l'accesso e l'utilizzo, ai fini istituzionali, dei dati anagrafici forniti dai Comuni tramite la infrastruttura di sicurezza dell'INA. Le informazioni anagrafiche inviate dai Comuni attraverso l'INA, hanno valore ufficiale e sostituiscono gli altri collegamenti telematici e le altre forme di comunicazione, anche tradizionale.

Accordo di Programma per lo sviluppo della Banda Larga sul territorio della Regione Piemonte.

Prevede il potenziamento delle infrastrutture per la diffusione del servizio di connessione a banda larga nelle zone ancora caratterizzate dal digital divide, con la finalità di ridurlo e progressivamente abbatterlo.

Protocollo Brunetta-Cota per l'e-government in Regione Piemonte

Il Protocollo rafforza l'impegno assunto dalla Regione Piemonte di avvicinarsi sempre di più alle esigenze e alle aspettative del cittadino e le imprese, contribuendo quindi alla riduzione degli oneri burocratici e di semplificazione nell'offerta dei servizi della Regione.

Consulta il materiale di approfondimento