In questa pagina:

Flussi informativi regionali

Il debito informativo regionale nei confronti del Ministero della Salute viene soddisfatto attraverso la raccolta dei flussi informativi regionali che si distinguono in Flussi di mobilità regionale generati da prestazioni sanitarie erogate a cittadini presso le ASR o altri soggetti privati accreditati dal Sistema Sanitario Regionale.

I flussi raccolgono anche le informazioni relative alle prestazioni erogate a soggetti residenti in altre regioni d’Italia (la cd mobilità attiva), soggetti residenti all’estero (mobilità internazionale) e soggetti temporaneamente presenti in Italia.

Le prestazioni erogate a vantaggio di soggetti residenti in altre regioni d’Italia confluiscono all’interno dei cd Flussi di mobilità nazionale, insieme alle prestazioni erogate da strutture presenti in altre regioni italiane a vantaggio di residenti piemontesi (la cd mobilità passiva)

L’obiettivo per i quali sono stati istituiti i Flussi informativi regionali è l’acquisizione dei dati di attività ed economici delle aziende sanitarie pubbliche e dei soggetti privati accreditati rispetto ai diversi ambiti di erogazione dei servizi sanitari siano essi ospedalieri che territoriali od a vantaggio di residenti o non residenti (in quest’ultimo caso di parla di Mobilità interregionale).

La disponibilità di questi dati è alla base dei compiti di programmazione e controllo della spesa sanitaria regionale dei diversi interlocutori coinvolti (Direzione Salute, settori competenti per materia, enti a supporto, Ministeri e soggetti a rilevanza nazionale).

L’allocazione delle risorse finanziarie a livello ministeriale, infatti, trova riscontro nella capacità di rendicontare e di esprimere la propria produzione nel modo più preciso e puntuale possibile.

La fornitura di dati che le aziende sono chiamate a produrre deve in particolare rispettare i criteri descritti all’interno dei Disciplinari regionali dedicati ad ogni specifico flusso.

Riferimenti normativi

  • D.G.R. n. 13-6981 del 30 dicembre 2013 – “Sistema regionale dei flussi informativi sanitari – Disposizioni agli Istituti di ricovero e cura pubblici e privati accreditati, presenti sul territorio regionale, in ordine agli obblighi informativi ed alle tempistiche di trasmissione dei flussi sulle prestazioni sanitarie erogate”.
    La DGR disciplina gli obblighi informativi a cui le ASR sono assoggettate e fornisce le indicazioni utili per soddisfarli.
  • DD n. 460 del 15 Maggio 2014
    Introduce alcune novità rispetto ai flussi oggetto di debito informativo integrando la D.G.R. n. 13-6981 del 30 dicembre 2013
  • DD  n. 51 del 24 Dicembre 2014
    Introduce alcune novità ai flussi oggetto di debito informativo integrando la D.G.R n.13-6981 del 30 settembre 2013. Viene richiesto l’inserimento del CF del medico prescrittorenel flusso C e della targatura nel flusso F per alcune tipologie in DD
    • Allegato 1: Variazioni alla documentazione tecnica di cui alla DGR n. 13-6981 del 30 dicembre 2013
      Scopo dell’Allegato è quello di dettagliare puntualmente tutte le variazioni alla documentazione tecnica di cui alla DGR   n. 13-6981 del 30 dicembre 2013, apportate con la DD n. 51 del 24 Dicembre 2014
    • Nota esplicativa sugli aggiornamenti della documentazione tecnica relativa ai flussi informativi di cui alla DGR 13-6981 del 30 dicembre 2013: Scopo della nota esplicativa è quello di illustrare gli aggiornamenti introdotti alla documentazione tecnica con DD n. 51 del 24 Dicembre 2014 di cui alla D.G.R. n. 13-6981 del 30 dicembre 2013, fornendo un supporto informativo per la   corretta comprensione delle stesse.
    • Nota precisazioni: Nota inviata dal settore il 31 marzo 2015 come precisazione termini di adozione della DD 24 Dicembre 2015
  • DD n. 416 del 03 Luglio 2015
    Introduce alcune novità rispetto ai flussi oggetto di debito informativo integrando la D.G.R. n. 13-6981 del 30 dicembre 2013
  • DD n. 417 del 19 Luglio 2016
    Introduce alcune novità ai flussi oggetto di debito informativo integrando la D.G.R n.13-6981 del 30 settembre 2013
  • DD n. 543 del 15 Settembre 2016
    Introduce il flusso CAVS integrando l’attuale debito FAR ed aggiorna il controllo relativo all’erogazione delle prestazioni di OSSIGENAZIONE IPERBARICA come da D.G.R. 28-3147 dell’11 Aprile 2016
  • DD n° 885 del 23 dicembre 2016
    Introduce alcune novità ai flussi oggetto di debito informativo integrando la D.G.R n.13-6981 del 30 settembre 2013. Aggiornamento dei flussi FAR-CAVS, SIAD, Prestazioni Ambulatoriali (Tracciato C), Ricoveri Ospedalieri (SDO) ed introduzione di nuovi campi sul tracciato C2 necessari per rilevare la durata dell'eventuale OBI (periodo di Osservazione Breve Intesiva)
  • Nota Regionale 2776 del 02-02-2017 - Avvio Rilevazioni e Accorpamento ASL Torino

Calendario Flussi

Calendario invii flussi informativi regionali di cui alla DGR n.13-6981 del 30 dicembre 2013

Sinottica documentazione di riferimento per i flussi

Riporta per ogni flusso l’ultimo aggiornamento effettuato con riferimento alla normativa regionale corrispondente

Sinottica_Flussi

In particolare i principali flussi informativi che Regione Piemonte è chiamata a raccogliere dalle aziende sanitarie sono sintetizzati nella tabella che segue.

Linee guida qualità flussi informativi

Manuale Qualità dei Flussi

Il documento si propone come obiettivo quello di sviluppare il tema della qualità nella gestione dei flussi informativi andando a suggerire / identificare delle linee guida e/o best practice  a livello regionale

 

Flusso

Descrizione

SDO - ricoveri

Schede di Dimissione Ospedaliera, a fronte di una prestazione di ricovero ordinario od in regime di day hospital

C - specialistica ambulatoriale

Prestazioni ambulatoriali erogate in regime ambulatoriale

C2 - Passaggi Pronto soccorso

Prestazioni erogate nell'ambito dell'accesso in Pronto Soccorso

F - Farmaceutica ospedaliera e distribuzione diretta

Erogazione di farmaci in regime ospedaliero agli assistiti sia durante il ricovero (Consumo Ospedaliero) che all'atto della dimissione (Distribuzione Diretta) per concludere il trattamento iniziato durante il ricovero

Prescrizioni Farmaceutiche

Erogazione di farmaci da parte delle farmacie o parafarmacie dietro prescrizione effettuata con ricetta rossa dal proprio medico o pediatra di famiglia

D - Mobilità farmaceutica convenzionata (sottoinsieme della farmaceutica ricette rosse)

Erogazione di farmaci a vantaggio di assistiti residenti in una Asl diversa da quella in cui si trova la farmacia che fornisce il prodotto od a vantaggio di residenti in altra regione

E – Terme

Erogazione di prestazioni "termali"

B - medici di base

Riguarda l’assistenza del medico di medicina generale e del medico pediatra di libera scelta, resa a residenti in altre Aziende sanitarie Locali su scelta temporanea da parte dell’assistito. Il mese di presa in carico dell’assistito sarà valorizzato se il periodo di assistenza ha una durata di almeno 15 giorni.

C4 - Prestazioni ambulatoriali erogate durante il ricovero

Prestazioni ambulatoriali erogate durante il ricovero ordinario o day hospital

C5 - Prestazioni in fatturazione diretta

Prestazioni ambulatoriali erogate da un'azienda a vantaggio di altre

DPC

Erogazione dei farmaci inclusi all'interno di una lista regionali effettuata non dalle aziende ma attraverso le farmacie

DMRP - dispositivi medici

Dispositivi medici ovvero l'insieme dei presidi e degli strumenti utilizzati dalle aziende sanitarie all'interno del processo di erogazione delle prestazioni sanitarie

EMUR - Urgenza e urgenza 118

Attività del sistema del 118 regionale (ambulanze ed elisoccorso). Il flusso prevede anche la parte di prestazioni erogate nell'ambito dell'accesso in Pronto Soccorso raccolto con il flusso C2

Screening

Erogazione delle prestazioni a pacchetto nell'ambito dell'attività comprese all'interno dei Programmi di screening regionali ufficiali

STER - Assistenza domiciliare e assistenza residenziale

Attività svolte nell'ambito dell'assistenza domiciliare e residenziale / semi-residenziale effettuata in Regione Piemonte

SISM

Attività erogata all'interno dei DSM (Dipartimenti di Salute Mentale)

Hospice

Attività erogata all'interno degli Hospice regionali

FIM – Flussi Informativi Ministeriali

Modelli di rilevazione dei dati delle attività gestionali delle strutture sanitarie

Tutti i flussi, escluso quello delle SDO, sono raccolti all’interno dei flussi Prestazioni mentre capitolo a parte sono i cd Nuovi Flussi che comprendono quelli di recente adozione a livello nazionale, e quindi regionale, tra i quali ci sono i flussi FAR, SIAD, EMUR, DMRP, SISM ed HOSPICE. Screening è stato adottato a livello nazionale nel corso del 2012 sebbene fosse già raccolto da Regione Piemonte anche prima e viene compreso all’interno ancora dei Nuovi Flussi.

Attualmente i dati raccolti nell’ambito dei flussi SDO e Prestazioni popolano le basi dati operazionali del sistema di monitoraggio regionale e vengono pubblicati mensilmente sul sito extranet “Progetto Sanità” .

Esiste ancora una tipologia di flussi, i cd FLUSSI INFORMATIVI MINISTERIALI. Il Ministero della Sanità nel 1996 infatti istituisce con decreto l’obbligo, per le aziende sanitarie pubbliche e private equiparate, di invio, ad inizio anno e trimestralmente, dei modelli informativi (Flussi Informativi Ministeriali – FIM) contenenti dati anagrafico-funzionali delle strutture sanitarie di competenza, delle attività erogate, del personale a ruolo, dei rendiconti dei costi e dei ricavi con diversi livelli di analisi. A partire dal 2001 alcuni modelli vengono aggiornati e integrati dal Ministero e dalla Regione per meglio soddisfare le mutate esigenze informative sul comparto sanità.

Ai FIM si affiancano i flussi FEC (Flussi Economico Contabili ovvero tutto ciò che attiene la Contabilità generale delle ASR) ed i PIA (Piani di Attività ovvero tutto ciò che attiene la Contabilità analitica delle ASR). Questi ultimi non rappresentano un debito nei confronti del ministero

Servizi

MOBS - Flussi informativi sanitari regionali

Il servizio costituisce un nuovo sistema per la raccolta dei dati dei flussi  informativi della mobilità sanitaria.I flussi informativi risalgono al 1998 sulla base della delibera di Giunta Regionale nr. 31-26419 del 30/12/199.

SDS - Scarico informazioni di dettaglio Basi Dati Sanità

Sistema che consente alle ASR e agli Entri Privati Accreditati discaricare dati di dettaglio dalle base dati del sistema informativo sanitario.

Accesso agli Applicativi Regionali Sanità

Il servizio, attualmente esposto su una piattaforma dedicata, permette l’accesso alle procedure che permettono di raccogliere i dati legati al debito informativo dei FIM (Flussi informativi Ministeriali), dei FEC (Flussi Economico Contabili) e dei PIA (Piani di Attività) secondo il calendario periodicamente comunicato dal settore regionale di riferimento.

FIM - Flussi Informativi Ministeriali

L’applicativo FIM -  Flussi Informativi Ministeriali  consente all’utente di gestire la compilazione e la validazione dei modelli anagrafici e di attività richiesti dal Ministero relativamente alle strutture sanitarie piemontesi.