In questa pagina:

Interscambio tra pubbliche amministrazioni - Gestione casella di posta

Accedi al servizio

Il servizio è soggetto ad autenticazione tramite username e password o certificato digitale.

Utenti del servizio

Il servizio si rivolge alle Pubbliche Amministrazioni piemontesi ed è promosso dalla Regione Piemonte (Direzioni "Organizzazione, Pianificazione, Sviluppo e Gestione delle Risorse Umane" e "Affari Istituzionali e Processo di Delega") per le pubbliche amministrazioni piemontesi.

Presentazione

Il servizio è erogato in modalità ASP presso il Centro Servizi del CSI-Piemonte.

Il servizio consente lo scambio di documenti in formato elettronico fra le  AOO delle pubbliche  amministrazioni censite nell" indice istituito dal DPCM del 31/10/2000  (consultabile all" indirizzo http://indicepa.gov.it/). L" accesso all"  indice è in modalità compatibile con il protocollo LDAP.

Lo strumento per lo scambio dei documenti è la posta elettronica certificata  di cui il sistema fornisce gli strumenti necessari per l'uso. Il contenuto dei  messaggi, ovvero i dati di segnatura di protocollo dei documenti trasmessi,  viene composto ed interpretato automaticamente dal sistema secondo i DTD stabiliti dalla circolare  CNIPA  (Circolare AIPA n.28 del 7  maggio 2001).

Il servizio si divide in una parte per gli utenti,  (dipendenti delle amministrazioni che utilizzano il sistema) e una parte a  supporto dell'integrazione dell'interoperabilità nel sistema  informatico di protocollo dell'Ente (servizi application-to-application).

Il servizio di gestione della casella di posta dell'AOO consente la verifica dello  stato degli interscambi documentali avvenuti, attraverso sia i messaggi  protocollati in arrivo ed in partenza, sia i messaggi di ritorno (conferma di  ricezione, notifica di eccezione, annullamento di protocollazione).

Inoltre il sistema offre un servizio di interscambio per la  costruzione e la trasmissione della segnatura di protocollo e l'interscambio di  documenti elettronici firmati digitalmente a supporto delle Amministrazioni che  vogliano aderire al circuito ma non abbiano a disposizione un sistema  informatico di protocollo.

Servizio di gestione della casella di posta

Il servizio di gestione della casella di posta mette a disposizione le seguenti funzionalità:

  • cartella "inbox":
    permette la gestione dei messaggi protocollati in arrivo fornendo, per ognuno, lo stato di acquisizione e l'elenco di tutti i messaggi di ritorno inviati;
  • cartella "outbox":
    permette la gestione dei messaggi protocollati in uscita inviati elencando, per ognuno, tutti i messaggi di ritorno in modo da avere lo stato di ricezione della trasmissione;
  • visualizzazione e cancellazione dei messaggi protocollati coinvolti in trasmissioni completate, sia in entrata che in uscita;
  • visualizzazione e cancellazione di e-mail non strutturate, illeggibili o non conformi.

Le funzionalità, rivolte al responsabile del servizio per la tenuta del protocollo informatico, permettono il controllo del traffico sulla casella di posta per impedire saturazioni a seguito della ricezione di e-mail non processabili automaticamente dal Protocollo Informatico integrato o acquisite manualmente dal servizio di Interscambio.

Requisiti organizzativi

Le amministrazioni del territorio regionale che vogliano aderire al servizio devono accreditarsi presso l'Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA), pubblicare l'elenco delle AOO dell'amministrazione indicando per ciascuna l'indirizzo telematico della casella istituzionale di posta elettronica. Le caselle di posta elettronica devono essere acquistate dall'amministrazione presso i gestori di posta elettronica certificata iscritti nell'elenco del CNIPA; ad oggi INPA è in grado di interoperare con gli operatori InfoCamere, PosteCom ed Actalis.

Guida al servizio

Link utili

Torna su