In questa pagina:

TWIST - Trasmissione Web Incidenti Stradali

Accedi al servizio

Il servizio è soggetto ad autenticazione tramite Login / Password / PIN o certificato digitale (emesso da autorità di certificazione ufficialmente riconosciute).

Utenti del servizio

Il servizio si rivolge a:

  • Forze dell’Ordine (Polizia Municipale, Polizia Stradale, Carabinieri);
  • Pubblica Amministrazione
  • Centri di monitoraggio regionali e provinciali esistenti

Presentazione

Il progetto è promosso e finanziato dalla Regione Piemonte, Direzione Trasporti, Logistica, Mobilità e Infrastrutture. Collaborano attivamente al progetto le Forze dell'Ordine preposte al rilevamento dell'incidente stradale (Polizia Stradale, Polizie Municipali e Carabinieri) e la Pubblica Amministrazione (Regione, Province, Comuni) con funzioni di analisi. Il servizio è organizzato e coordinato dal Centro di Monitoraggio Regionale della Sicurezza Stradale (CMRSS), con l'ausilio dei Centri provinciali.
La gestione operativa è affidata al CSI-Piemonte.

Cos'è?

Il Sistema Trasmissione Web Incidenti Stradali consente la raccolta e la consultazione centralizzata e condivisa dei dati sull'incidentalità stradale con obiettivi di analisi, pianificazione e programmazione degli interventi e gestisce la trasmissione dei dati a ISTAT.
TWIST fornisce funzionalità di gestione della scheda incidente, georeferenziazione su mappa, predisposizione di report statistici e di verbali per le Forze dell'Ordine, import/export dei dati secondo il tracciato standard ISTAT.

A cosa serve?

TWIST supporta gli Enti nel perseguimento dell'obiettivo di riduzione degli incidenti stradali fornendo dati utili all'individuazione delle criticità e delle priorità d'intervento per la messa in sicurezza della rete viaria. Consente inoltre alle Forze dell'Ordine di inviare automaticamente i dati all'ISTAT.

A quali adempimenti normativi assolve?

Il Sistema risponde alle indicazioni fornite dal Piano nazionale Sicurezza stradale approvato il 16 aprile 2007 e al Protocollo d'Intesa del 20 settembre 2007 tra ISTAT, Ministero dell'Interno, Ministero della Difesa, Ministero dei Trasporti, Conferenza delle Regioni e della Province Autonome, UPI e ANCI, finalizzato a migliorare la qualità e i tempi di raccolta delle informazioni relative agli incidenti stradali.
I Comuni che aderiscono assolvono anche al compito previsto dalla norma che obbliga le amministrazioni a trasmettere i dati a ISTAT (art. 7 D.L.vo 6 settembre 1989 n. 322).

Quali sono le principali funzionalità?

  • la gestione della scheda incidente (creazione, inserimento dati, modifica dati, chiusura scheda);
  • la georeferenziazione su mappa dell'incidente (anche automatica se in possesso di apparati "mobile" con connessione dati e GPS attivi);
  • la predisposizione automatica su moduli predefiniti di verbali per le Forze dell'Ordine;
  • l'importazione e l'esportazione dei dati secondo il tracciato standard ISTAT;
  • la consultazione dei dati inseriti nel sistema informativo per "competenze territoriali" e in base al profilo utente;
  • l'invio dei dati a ISTAT secondo il tracciato standard.

Quali sono i principali Ruoli che possono essere assegnati agli utenti?

  • rilevatore generico (inserisce le schede incidente, le chiude, le consulta);
  • rilevatore parziale (inserisce le schede incidente, ma queste devono essere controllate e chiuse da un suo superiore in grado, che sarà rilevatore generico);
  • uploader (inserisce su TWIST gli incidenti acquisiti dal proprio Ente con altre modalità);
  • gestore qualità del dato (verifica le schede inserite del proprio territorio, fa osservazioni ai rilevatori, svolge analisi sui dati);
  • consultatore (ha accesso alle schede degli incidenti relativi al proprio territorio di competenza, senza poterle modificare).

Documentazione disponibile

Normativa

  • Direttiva 2008/96/CE del 19/11/2008 sulla gestione della Sicurezza delle Infrastrutture stradali per i paesi afferenti alla Comunità Europea
  • Legge 144/99 art. 32 che istituisce il PNSS - Piano Nazionale Sicurezza Stradale
  • DGR 11-5692 del 16/04/2007 che approva il PRSS - Piano Regionale Sicurezza Stradale

Torna su