In questa pagina:

Richiedi le tue credenziali SPID il Sistema Pubblico di Connettività che ti permette di accedere a Sistema Piemonte (per i servizi già abilitati) e a tutti i servizi della Pubblica Amministrazione Nazionale e Locale
Approfondisci

Censimenti generali dell'agricoltura - data warehouse - Guida al servizio

Accedi al servizio

Il servizio è ad accesso libero

Guida al servizio

Istruzioni per la personalizzazione della reportistica in grigio

La personalizzazione della reportistica è una funzione che sfrutta la multidimensionalità del datawarehouse. In un datawarehouse si distinguono:

  • dimensioni di analisi = dimensioni di analisi dei dati;
  • misure = misure numeriche che rappresentano il dato (secondo un'unità di misura)

Ad esempio: l'anno, la localizzazione (regione, provincia, comune, ...), la coltura sono dimensioni di analisi; la superficie espressa in ha è una misura.

Il datawarehouse consente di attribuire il valore numerico della misura calcolato secondo una o più dimensioni di analisi (ad esempio la superficie in ha a mais, per il comune di Candiolo, nell'anno 1999).

Questo tipo di analisi multidimensionale può essere preimpostata attraverso report predefiniti oppure personalizzata attraverso i pulsanti:

  • filtri: consente di impostare nuovi filtri nel report o modificare quelli predefiniti;
  • scegli le variabili: consente di impostare le variabili di riga e di colonna del report modificando quelle predefinite;
  • totali: calcola e visualizza nel report totali di riga o di colonna;
  • ruota tabella: consente di invertire righe e colonne del report;
  • indicatori: consente di calcolare una nuova misura e valorizzarla nel report;
  • esporta in excel: consente di esportare i dati del report in un foglio di lavoro excel;
  • esporta in pdf: consente di esportare i dati del report in formato pdf;
  • grafici: consente di rappresentare i dati del report tramite grafici;
  • mappe: rappresenta i dati del report tramite una mappa;

È possibile personalizzare ulteriormente il report attraverso le funzionalità:

  1. drill: se le misure sono visualizzate secondo dimensioni di analisi con gerarchie a più livelli è possibile, selezionando gli appositi pulsanti posti a destra del livello gerarchico:
    • scegliere di visualizzare il livello inferiore della gerarchia (meccanismo di drill down ). Es: passaggio da Regione a Province;
    • espandere il livello selezionato mantenendo gli altri dati al livello di origine (). Es: visualizzazione di Regione e Province.
  2. ordinamento: è possibile ordinare righe e colonne selezionando la freccia ascendente () o discendente () posizionata a fianco delle etichette di righe e colonne.

Filtri

La finestra riporta l'elenco delle variabili che possono essere oggetto di filtro.
A fianco alla variabile compare la dicitura "filtro" se è già impostato un filtro sulla variabile oppure l'indicazione "nessuno" se il report di origine non ha filtro impostato sulla variabile.
È possibile:

  • selezionare una variabile e modificare il filtro preimpostato, cliccando sul pulsante "modifica".
    Appare una finestra dalla quale è possibile definire la condizione (è uguale / è diverso) e il valore apponendo un segno di spunta nella relativa casella di selezione.
    Per esplodere i livelli della gerarchia è necessario selezionare il simbolo "+" posto a fianco del livello superiore, per aprire il livello successivo.
    È possibile effettuare una selezione multipla a diversi livelli: ad esempio è possibile selezionare, apponendo un segno di spunta, Piemonte, Provincia di Torino, Provincia di Cuneo, Comune di Fontanile (AT).
    Confermando le scelte il report sarà personalizzato in base ai filtri impostati.
  • selezionare una variabile e cancellare il filtro impostato, cliccando sul pulsante "cancella".
  • eliminare tutti, cliccando sul pulsante "cancella tutti".

Scegli le variabili

Per modificare le variabili di riga o di colonna presenti nella tabella è necessario selezionare:

  • le dimensioni, ovvero le variabili di classificazione da posizionare in riga e in colonna;
  • le misure, ovvero le variabili di analisi.

Si possono scegliere più dimensioni in riga e in colonna in modo da ottenere tabelle multidimensionali personalizzate.
Tra le dimensioni si possono avere variabili non gerarchiche e variabili gerarchiche. È possibile selezionare più dimensioni ma le variabili sulle colonne devono essere diverse da quelle scelte per le righe.

Le misure sono variabili numeriche che vengono visualizzate nelle celle della tabella. È possibile selezionare più misure; esse appariranno affiancate in tabella.
Per visualizzare la tabella multidimensionale è necessario aver selezionato almeno una dimensione sulle righe e una misura.
Per inserire una dimensione in riga, selezionarla dal quadro in alto a destra e cliccare sul pulsante " inserisci " posto a lato dell'elenco variabili di riga; per eliminarla, è necessario selezionarla dal riquadro di sinistra e cliccare sul pulsante " elimina ".
Analogamente si procede per inserire una dimensione in colonna, utilizzando i pulsanti posti a lato dell'elenco di variabili di colonna.
Per inserire una misura, è necessario selezionarla dal quadro in basso a destra e cliccare sul pulsante " inserisci ", posto a lato dell'elenco variabili di riga.
In tutti i casi è possibile ordinare le variabili che appariranno in riga o in colonna della tabella con i pulsanti " su " e " giù ".
Dopo aver modificato le variabili, cliccare sul pulsante " conferma ".

Totali

Attivare la funzionalità " Totali " dalla pagina di visualizzazione.
È possibile scegliere di eseguire e visualizzare i totali e i sottototali di righe e colonne, apponendo un segno di spunta nelle rispettive caselle.

Ruota tabella

Attivare la funzionalità " Ruota tabella " dalla pagina di visualizzazione per invertire variabili di riga e di colonna del report.

Indicatori

La finestra consente di definire il nome della nuova misura.
Attenzione : non è possibile utilizzare caratteri speciali come % / () ; .

Scegliendo le misure dal riquadro di sinistra è possibile trasportarle nell'espressione della formula di calcolo della nuova misura cliccando sul pulsante. È possibile inserire più misure intervallate da operatori aritmetici (utilizzando i pulsanti sottostanti) o numerici (digitabili direttamente all'interno del campo "Espressione"). Cliccando sul pulsante "aggiungi" e confermando cliccando su "ok", nel report sarà visualizzata la nuova misura creata. È anche possibile modificare la formula di una misura già impostata, selezionandola dal campo "Nuovi elementi" e cliccando sul pulsante "aggiorna". Per eliminare dal report la misura, cliccare sul pulsante "elimina".

Esporta in Excel

Attivare la funzionalità dalla barra degli strumenti, alla voce " Esporta in Excel ".
È possibile:

  • esportare i dati secondo un formato tra quelli proposti;
  • decidere se includere o meno tutte le righe;
  • visualizzare dati formattati o non formattati;
  • ripetere etichette nel caso di righe espanse.

Per confermare le scelte cliccare sul pulsante " ok ". In qualsiasi momento, è possibile chiudere la finestra e tornare al report originario.

Export in Pdf

Attivare la funzionalità dalla pagina di visualizzazione, alla voce "Esporta in Pdf".
Inserire il titolo del report e cliccare sul pulsante "ok".
È possibile salvare il file utilizzando la funzione presente sulla barra degli strumenti di Adobe Reader.

Grafici

Attivare la funzionalità, dalla pagina di visualizzazione, alla voce " Grafici ".
Scegliere la tipologia tra:

  • grafico a linea;
  • istogramma;
  • istogramma 3D (in questo caso devono essere scelte due variabili di classificazione);
  • torta;

Scegliere la variabile di classificazione (=asse x del grafico) e la variabile di analisi (asse y del grafico). Solo nel caso di Istogramma 3D scegliere anche la seconda variabile di classificazione. Per creare il grafico, cliccare sul pulsante " crea grafico ".

Mappe

Attivare la funzionalità, dalla pagina di visualizzazione del report, alla voce "Mappa" --> Visualizza.

La mappa rappresenta il contenuto del report ed é necessario avere nel report una variabile territoriale sub-regionale (provincia, comunitá montana, zona altimetrica, comune). È possibile:

  • aggiornare la mappa eseguendo drill o expand sulle variabili territoriali del report o cliccando sulla mappa stessa
  • selezionare la misura o variabile di analisi da rappresentare, scegliendo tra quelle disponibili nel report, il numero delle classi di rappresentazione e modificare le classi inserendo i limiti inferiori e superiori delle classi stesse.

Per aggiornare la mappa cliccare su Aggiorna. Per salvare l'immagine della mappa, cliccare con il tasto destro sulla mappa stessa. Con il pulsante Zoom è possibile ingrandire l'immagine della mappa.

Torna su