In questa pagina:

Valutazioni e adempimenti ambientali - FAQ

Accedi al servizio

Il servizio è soggetto ad autenticazione tramite certificato digitale

Per la compilazione installare Adobe Reader 9.4 o successiva

FAQ

Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) e Presentazione Istanze in Via Generale (AVG)

Ultimo aggiornamento: 24/07/2015

1. Browser da utilizzare

Si consiglia l’utilizzo di Firefox Mozilla, in quanto, a breve, Google Chrome non supporterà più l’uso dei plugin, che rendono possibile la compilazione on line del modulo, e Internet explorer non esegue correttamente la funzione di salvataggio automatico del modulo.

2. Avvio del modulo con Google Chrome: sto utilizzando Google Chrome per la compilazione e, avviando la compilazione del modulo, mi appare il seguente messaggio: Il seguente plugin non risponde. Sconosciuto. Interrompere l’esecuzione. Cosa devo rispondere, Si o No?

Non selezionare nessuna delle due opzioni, se si attende un po’ il modulo verrà aperto. Google mostra il messaggio per scoraggiare l’utenza all’utilizzo dei plugin, che tra breve tempo non saranno più supportati.

3. Qual è la differenza tra delega e procura speciale?

La delega è l’autorizzazione ad operare ai soli fini della redazione dell’istanza. In caso di delega, l’istanza dovrà essere firmata non dal delegato, ma dal rappresentante legale, o altro soggetto che ha un ruolo di responsabilità giuridica, per l’attività o l’impianto specificato nell’istanza.

La procura speciale è quella definita ai sensi dell’art3, comma 1 lett. c) del d.p.r. 160/2010 e dell'articolo 1392 del “Codice civile”. La procura speciale conferisce ad un soggetto la facoltà di presentare e sottoscrivere un’istanza specifica.  Per questa ragione sul modulo scaricato dal sistema, che va compilato e sottoscritto da procuratore e dal/dai soggetti che conferiscono la procura,  è riportato il codice specifico dell’istanza che si sta presentando.

4. Richiesta AVG per trasferimento impianto – scelta della sede: devo presentare un’Istanza di Autorizzazione in Via Generale per un impianto/stabilimento che dev’essere trasferito, quale sede devo indicare?

Occorre indicare il comune e l’indirizzo della nuova sede, ovvero quella per cui si presenta l’istanza. L’indirizzo della sede di provenienza verrà chiesta quando si passerà alla compilazione del modulo dell’istanza.

5. Georeferenziazione sede operativa (impianto): quando è obbligatoria?

La georeferenziazione è obbligatoria nel caso in cui si stia presentando una domanda di Autorizzazione Unica Ambientale. Una volta selezionata o inserita la sede per cui si sta presentando la domanda, non sarà possibile proseguire con la compilazione dati finchè non saranno presenti le coordinate puntuali dell’impianto. Le coordinate possono essere già presenti a sistema, se la sede è stata censita in passato nell’anagrafica dei procedimenti ambientali, oppure possono essere inserite utilizzando il modulo di georeferenziazione. In entrambi i casi è possibile la modifica delle coordinate.

6. Composizione Autorizzazione Unica Ambientale – georeferenziazione scarichi: quando è obbligatoria?

Sempre quando sono presenti scarichi precedentemente autorizzati, o da autorizzare, compresi nell’Autorizzazione Unica Ambientale che si sta richiedendo. Gli scarichi vanno georiferiti anche se la richiesta dell’AUA comporta la prosecuzione senza modifiche di una precedente autorizzazione.

7. Modulo istanza - dati richiedente: aprendo il modulo dell’istanza, per la compilazione, vedo la sezione “Dati del richiedente” già compilata con i miei dati e non posso mettere quelli di chi presenta effettivamente l’istanza.

Questo accade perché, quando è stato inserito il soggetto richiedente (sede legale), nel campo “carica ricoperta” è stato scelto uno dei seguenti valori: rappresentante legale, procuratore, o titolare. Il campo in questione si riferisce alla carica ricoperta da colui che sta compilando l’istanza, rispetto al soggetto che la presenta. Perché i propri dati non compaiano, occorre scegliere il valore “delegato”.

8. Ho attivato il tasto “conferma” presente nel modulo dell’istanza ma continuo a vedere che lo stato resta in bozza.

Il pulsante “conferma” ha due funzioni diverse in relazione al contesto.
Se attivato nella sezione Dati anagrafici, serve a verificare che siano stati inseriti tutti i dati obbligatori presenti nel modulo. Quest’ultimo si apre sempre mostrando sullo sfondo la dicitura “bozza”.
Il medesimo tasto “conferma” , invece, modifica lo stato dell’istanza in “completo”, quando il modulo dell’istanza viene aperto attivando il tasto “completa istanza” nella sezione “Allegati”.

9. Dopo aver attivato la funzione “Completa istanza” si apre il modulo per inserire luogo e data. Metto questi dati e confermo, ma compare un messaggio di errore che invita a compilare i dati mancanti. Cerco di farlo, ma non riesco a scrivere all’interno dei campi.

La modifica dei dati del modulo non può essere fatta a questo punto, perché l’applicatico consente d’inserire solo luogo e data. Per completare i dati mancanti, occorre portarsi nella sezione “dati anagrafici”, aprire il modulo che sarà visualizzato con la scritta di sfondo “bozza”, e inserire i dati mancanti.

10. Invio istanza e documenti allegati: ho caricato l’istanza firmata a questo punto cosa devo fare?

Dipende da come il SUAP, che deve riceverla, è integrato con il presente sistema di composizione dell’istanza.
Attualmente sono previsti i seguenti casi:

SUAP che hanno accettato di ricevere l’istanza  dal presente sistema.  Una volta che è stata caricata l’istanza comparirà il messaggio:
L'istanza firmata è stata inviata al SUAP territorialmente competente. L'azienda riceverà una comunicazione via PEC attestante l'invio. E' possibile scaricare la ricevuta dell'invio dall'elenco sottostante
Non è necessario fare altre operazioni e sarà disponibile e scaricabile la ricevuta d’invio. 

SUAP non ancora integrati con il presente sistema.  Una volta che è stata caricata l’istanza comparirà il messaggio:
L'istanza firmata è stata consolidata e non è più modificabile. E' necessario inoltrarla al SUAP territorialmente competente (D.P.R.160/2010), secondo le modalità da esso previste.
In questo secondo caso è fondamentale far pervenire l’istanza firmata e tutti gli allegati al SUAP, secondo le modalità da esso previste. Per conoscere le modalità d’invio, si consiglia di consultare il portale Impresa in un giorno.

11. Invio istanza: ho confermato l’istanza attivando la funzione “conferma e invia”, ma tornando alla pagina di riepilogo non è possibile scaricare la ricevuta dell’invio

Questo significa che il SUAP competente non è ancora integrato con il presente servizio d’invio. Occorrerà far pervenire l’istanza firmata e tutti gli allegati al SUAP, secondo le modalità da esso previste. Per conoscere le modalità d’invio, si consiglia di consultare il portale Impresa in un giorno. Per ulteriori chiarimenti leggere quanto riportato al quesito precedente.

Torna su