In questa pagina:

Sistema Informativo per la Prestazione Energetica degli Edifici (SIPEE) - Servizi software-house

Accedi al servizio

Servizio ad accesso libero per cittadini e notai.

accesso riservato

Il servizio è riservato ai certificatori ed è soggetto ad autenticazione tramite certificato digitale rilasciato da una Certification Authority (CA) accreditata presso l’Agenzia per l’identità digitale (AGid, ex DigitPa)
Certificatori Energetici
ACCEDI >


Il servizio riservato agli enti e soggetti formativi ed è soggetto ad autenticazione tramite certificato digitale.
Enti e Soggetti Formativi
ACCEDI >

Servizi software-house

Dal rilascio di Aprile 2017 la funzionalità di import dati del SIPEE è evoluta passando dal tracciato nazionale proposto dal CTI V3 del 06/04/2016 alla versione V5 (qui scaricabile il nuovo tracciato e le specifiche di compilazione).
Nel caso lo riteniate opportuno, ci rendiamo disponibili a fare alcune prove in ambiente di test su file xml da voi generati.
Tali richieste devono arrivare via mail alla casella di posta assistenza.energia@csi.it.
A seguito del rilascio in produzione della funzionalità aggiornata le ditte software possono eseguire i test in autonomia utilizzando le indicazioni comunicate nella newsletter inviata il 07/02/2017 (contenuto newsletter allegato allo zip delle specifiche V5)
Ricordiamo inoltre la  Regione Piemonte ha pianificato per il mese di maggio 2017 un’importante modifica funzionale alla piattaforma regionale SIPEE che renderà obbligatoria la modalità di compilazione automatica degli APE esclusivamente mediante l'import di dati strutturati in formato XML.

Attenzione! Al fine di velocizzare le vostre attività, prima di inviarci i file da caricare su ambiente di test, si consiglia di verificare la conformità dell’XML con il tracciato XSD utilizzando una qualsiasi utility disponibile sul web (esempio: http://www.freeformatter.com/xml-validator-xsd.html   oppure  http://www.utilities-online.info/xsdvalidation/#.VO2bWtiHPbk )

IMPORTANTE !  Si specifica che il file XML da importare deve essere OBBLIGATORIAMENTE codificato in UTF-8 SENZA BOM (Byte Order Mark),  in quanto la codifica UTF-8 con BOM è sconsigliata dallo standard  UNICODE (http://www.unicode.org/versions/Unicode5.0.0/ch02.pdf).

Infatti, nel caso in cui il file xml sia codificato in UTF-8 con BOM, l’import dati non andrà  a buon fine e il SIPEE restituirà il seguente messaggio  "Il file selezionato non è in un formato valido o non contiene un XML valido secondo lo schema XSD".

Torna su