In questa pagina:

Tutela dei funghi epigei spontanei

Utenti del servizio

Cittadini

Presentazione

Il regolamento regionale per la raccolta dei funghi epigei spontanei è disciplinato dalla Legge Regionale del 17 dicembre 2007, n. 24 "Tutela dei funghi epigei spontanei" modificata dalla Legge Regionale del 8 settembre 2014, n. 7 e integrata dal D.G.R. n. 27-431 del 13 ottobre 2014
"Nuove disposizioni relative al titolo per la raccolta funghi epigei spontanei in attuazione dell'art. 3, comma 2, della legge regionale 17 dicembre 2007, n. 24 (Tutela dei funghi epigei spontanei) come modificata dalla l.r. 7/2014"
.

La Legge Regionale 24/2007 regola le norme per la tutela e l’esercizio della raccolta dei funghi epigei spontanei sul territorio piemontese, nel rispetto degli ecosistemi esistenti.
La Legge Regionale 7/2014 ha introdotto importanti novità in materia di disciplina dell’attività di raccolta, definendo il nuovo titolo per la raccolta avente validità sul territorio regionale e, in ottica di semplificazione dell’attività amministrativa, stabilendo una razionalizzazione degli enti legittimati a ricevere ed incassare il contributo di raccolta. Ha inoltre affidato alla Giunta regionale poteri deliberativi più ampi tesi a definire l’importo del contributo, le modalità di versamento, le condizioni di efficacia e la durata del titolo, nonché eventuali esenzioni a favore dei minori, come regolate dal successivo D.G.R. 27-431/2014.

Il servizio fornisce le informazioni relative a:

  • caratteristiche del titolo per la raccolta dei funghi (durata, importi, aree territoriali di validità…)
  • modalità di rilascio del titolo (enti legittimati al rilascio, modalità di versamento…)
  • regole e limitazioni per la raccolta
  • controlli e sanzioni

 

Normativa

 

Torna su