In questa pagina:

Buone notizie per quel che riguarda il mercato del lavoro in Piemonte: i dati relativi al 2015, resi noti dall’Istat lo scorso 10 marzo, mettono in evidenza un aumento di 26.000 occupati e una flessione di 21.000 disoccupati, stimati nell’ultimo anno in 205.000 unità.

Il tasso di occupazione sale di 1,4 punti percentuali, attestandosi al 68,1% nella fascia 20-64 anni, e quello di disoccupazione scende dall’11,3% del 2014 al 10,2%.

Il saldo interannuale risulta positivo per tutti e tre i macro-settori, con un tasso di incremento più marcato per l’agricoltura, per merito del lavoro autonomo, ma con spunti significativi anche nel ramo commerciale e turistico (+ 16.000 unità) e nell’industria manifatturiera (+9.000 addetti).

Sul territorio, si osserva un miglioramento diffuso, più accentuato, guardando agli indicatori di base, nel Verbano-Cusio-Ossola, che quasi si affianca alla provincia di Cuneo nella posizione di eccellenza detenuta a livello nazionale, specie per quanto riguarda i livelli di disoccupazione.
I dati e maggiori approfondimenti qui