In questa pagina:

Cinquanta ricercatori di 22 centri europei provenienti da 11 Paesi si sono riuniti la scorsa settimana a Torino per il coordinamento del “Progetto europeo Mastermind per la cura della depressione con strumenti di Telemedicina”.

Mistermind prevede la collaborazione tra servizi di salute mentale e medici di medicina generale ed è basato sull’utilizzo della telepsichiatria con condivisione dati, procedure di arruolamento concordate ed uso della videoconferenza, oltre al servizio di terapia cognitivo comportamentale accessibile da computer.
Il progetto ha comportato il trattamento di oltre 6.290 pazienti affetti da depressione lieve o moderata di Danimarca, Groenlandia, Germania, Estonia, Olanda, Turchia, Spagna, Scozia, Galles, Norvegia, oltre all’Italia che ha partecipato con i centri dell’USSL di Treviso, il CSI-Piemonte e l’ASL TO3.
Nei centri italiani attraverso la collaborazione tra i Dipartimenti di salute mentale e i medici sono stati trattati circa 300 pazienti con lo strumento di terapia cognitivo comportamentale computerizzata “I-Fight Depression” (Io combatto la depressione).
I pazienti hanno quindi potuto comodamente da casa, via internet, nell'orario che preferivano effettuare le sessioni di trattamento previste dallo strumento per una complessiva durata consigliata del trattamento di otto-dieci settimane.
Lo scopo del trattamento via web è di potenziare le difese della persona nei confronti della depressione attraverso l’intervento di terapia cognitivo comportamentale.