In questa pagina:

Dalla collaborazione tra la Città di Torino e il CSI-Piemonte è nata Albera.To, una web application che permette la gestione e la pianificazione del patrimonio arboreo parte del Sistema Informativo del Verde.

Il patrimonio arboreo pubblico della città di Torino è costituito da circa 160.000 esemplari, per la maggior parte platani, tigli, bagolari, aceri, ippocastani. Popolano alberate urbane ma anche parchi, giardini e boschi collinari. Molte di loro hanno più di 50 anni e la vita in ambiente urbano le sottopone a diversi stress che incidono negativamente sul loro stato di salute. Si tratta di risorse da tutelare sia attraverso competenze tecniche che grazie alla conoscenza della storia, degli eventi e degli interventi che le hanno interessate.

Ogni informazione sul tema è fondamentale per pianificare correttamente interventi come potatura, controllo della stabilità o contrasto ai problemi fitopatologici; per questo Albera.To utilizza una base dati preesistente ed è connessa alla base cartografica della Città. Acquisisce in mobilità le informazioni derivanti dai circa 30.000 controlli fitostatici che ogni anno garantiscono la sicurezza degli alberi e degli utenti. Grazie a un'interfaccia che si adatta al dispositivo utilizzato, i tecnici del Verde Pubblico possono definire anche in mobilità i nuovi posti pianta. Una configurazione del software geografico open-source Q-Gis, realizzata appositamente per loro, consente poi l'inserimento delle nuove geometrie degli ambiti e l'aggiornamento di quelle esistenti. I dati vengono aggiornati in tempo reale sul livello geografico con l'applicativo; anche i professionisti esterni (dottori agronomi e forestali, periti agrari) che controllano la stabilità degli alberi possono utilizzare l'applicazione durante i loro sopralluoghi.