In questa pagina:

Da fine gennaio è attivo in Piemonte il nuovo 112: si tratta del Numero Unico di Emergenza Europeo che permette di contattare polizia, vigili del fuoco, soccorso medico e carabinieri.
È stato istituito con una Direttiva europea nel 1991 per rendere più tempestivo il sistema delle emergenze ed è valido in tutti i Paesi dell’Unione Europea; in Italia sostituirà i vecchi numeri per le emergenze: 112, 113, 115 e 118.

Il nuovo numero sarà contattabile via telefono, app, sms e social network.
Chi chiama dovrà indicare nome, indirizzo e numero di telefono, oltre al luogo dove è necessario l'intervento. Quindi la telefonata verrà inoltrata, insieme a una scheda contatto con le informazioni fornite dal chiamante, alla centrale operativa di competenza di secondo livello: Carabinieri, Polizia, Vigili del Fuoco, Emergenza Sanitaria.

Sarà gratuito sia da telefono fisso che da mobile e utilizzerà soluzioni tecnologiche standard che consentiranno di dotare tutti i servizi di emergenza della funzione di localizzazione geografica e identificazione del chiamante. Sarà accessibile a tutti: risponderà in 14 lingue e potrà essere utilizzato da non udenti, ipoudenti, non vedenti e da persone con disturbi del linguaggio.