In questa pagina:

A fine gennaio si è svolto presso il CSI Piemonte il seminario "Competenze Digitali 4.0 - Le Società in house per digitalizzare il Sistema Paese" durante il quale è stato presentato il Rapporto dell'Osservatorio delle Competenze Digitali 2017, promosso da Assinter Italia insieme alle principali associazioni ICT.

È emerso che la domanda di professionisti ICT è in costante aumento, le retribuzioni per queste professioni crescono, ma l'offerta di laureati ICT non è sufficiente.

La terza edizione dell'Osservatorio ha fatto il punto sulla situazione attuale ed è emerso un dato su tutti: il divario fra ciò che cercano le aziende e la preparazione professionale di quanti sono in cerca di occupazione. Ogni anno in Italia la richiesta di professionisti ICT cresce mediamente del 26%, con picchi del 90% per le nuove professioni legate all'innovazione digitale come i Business Analyst e gli specialisti dei Big Data. Il lavoro dunque c'è ma molte posizioni che richiedono specializzazione in ICT restano scoperte. Il nostro sistema formativo infatti propone troppi diplomati e troppo pochi laureati in percorsi ICT.

Dopo Torino, dove si è tenuta la prima tappa, l'evento itinerante del Road Show Competenze Digitali proseguirà nel corso di tutto il 2018, coinvolgendo altre importanti realtà ICT in house del Paese, quali Insiel e Innova Puglia. Prossimo appuntamento il 16 marzo a Bari.

Il rapporto completo qui: http://www.agid.gov.it/sites/default/files/osservatorio_competenze_digitali_2017.pdf