In questa pagina:

Per una iniziativa che rientra nella campagna di comunicazione promossa dalla Rete oncologica Piemonte e Valle d’Aosta, nei prossimi giorniin 1600 farmacie, negli ambulatori e negli studi dei medici piemontesi sarà possibile ritirare una confezione di Prevenill. Si tratta non di farmaci ma di 12 raccomandazioni per migliorare gli stili di vita e fare così prevenzione contro il cancro.
Tra le principali: non fumare né bere alcolici, tenere sotto controllo il peso, fare attività fisica, non esporsi troppo al sole, proteggersi dagli agenti cancerogeni.

Il progetto è nato con la collaborazione del Centro per la prevenzione oncologica del Piemonte, degli Ordini provinciali dei medici, di Federfarma Piemonte, dell’Ordine provinciale di Torino dei farmacisti, del Centro di documentazione per la promozione della salute del Piemonte (Dors), delle sedi provinciali della Lega italiana per la lotta ai tumori e di molte associazioni di volontariato oltre alla European Cancer League (Ecl), che rappresenta tutte le leghe europee per la lotta contro i tumori. Al lancio del progetto sono intervenuti Oscar Bertetto, direttore del Dipartimento interregionale ed interaziendale-Rete Oncologica Piemonte e Valle d’Aosta, Nereo Segnan e Cristiano Piccinelli, referenti del progetto “Rete per la Prevenzione: diffusione del Codice europeo contro il Cancro”, Massimo Mana di Federfarma Piemonte, Claudio Lucia, presidente dell’Ordine dei Medici di Asti.

Qui le raccomandazioni del Codice europeo contro il cancro.