In questa pagina:

Cosa fare, come agire, dove scappare in caso di inondazioni, incendi o eventi naturali estremi? Te lo dice I-React, un’app da consultare sullo smartphone.

L’applicazione è stata lanciata lo scorso 13 ottobre, in occasione dellaGiornata Internazionale per la Riduzione dei Rischi di catastrofi naturali ed è il risultato di un progetto di ricerca finanziato dalla Commissione Europea e coordinato dall’Istituto Superiore Mario Boella (ISMB) di Torino. Al progetto hanno lavorato partner sul territorio italiano del calibro del Politecnico di Torino, il CSI Piemonte, Celi e Fondazione Bruno Kessler. Coinvolti anche alcuni enti regionali piemontesi tra cui Arpa Piemonte e la Protezione Civile.

L’app ha l’obbiettivo di rendere attivi i cittadini contro inondazioni, incendi ed eventi naturali estremi. È possibile scaricarla gratuitamente da Google Play per recuperare informazioni essenziali sui rischi catastrofali e per condividere foto e altre informazioni con lo scopo di aggiornare la comunità su quello che sta accadendo.