In questa pagina:

Il 14 e il 15 maggio 2018 sarà a Torino Roberto Di Cosmo, docente di Informatica presso l’Università di Parigi, Direttore per conto dell’Unesco dell’iniziativa Software Heritage e attore importante in Francia per lo sviluppo del mercato del software libero.

Saranno 50 i giovani neolaureati che entreranno in CSI Piemonte per contribuire a rilanciare il Consorzio e aiutarlo a costruire il futuro della pubblica amministrazione piemontese.

Da martedì 17 aprile all'ospedale Maggiore di Novara i cittadini che usufruiscono dei servizi sanitari dell’azienda ospedaliero-universitaria hanno la possibilità di pagare il ticket su internet, utilizzando la carta di credito.

“Servizio d’ascolto”, lanciato ufficialmente il 5 aprile scorso, è il nuovo servizio che CSI Piemonte ha deciso di offrire a tutti i dipendenti del CSI Piemonte e ai loro familiari. Si tratta di un servizio di supporto per affrontare situazione di disagio legato all’ambiente professionale o familiare e verrà erogato da un’equipe di psicologi, psicoterapeuti e medici dell’Associazione Tiarè.

Martedì 17 aprile, a partire dalle 9.30 presso la sede di CSI Piemonte a Torino (corso Unione Sovietica 216) la Regione Piemonte presenta agli operatori culturali Mèmora.
Si tratta della nuova piattaforma digitale pubblica, libera e gratuita per la descrizione del patrimonio culturale di archivi, istituti culturali e musei.

Sarà aperta fino a domenica 8 aprile la mostra “Famiglie: mettiamoci la faccia!”, nel Palazzo della Regione Piemonte.
Si tratta dell'esposizione dell’artista torinese Rosalba Castelli, che presenta una raccolta di 20 ritratti e 20 fotografie. Sono i volti di un campione rappresentativo di unioni che affermano il proprio sentirsi “famiglia”. Organizzata dalla Regione Piemonte e dall’associazione Artemixia, con la collaborazione di CasArcobaleno, A.ge.do. Torino e Sicurezza e Lavoro.

Per una iniziativa che rientra nella campagna di comunicazione promossa dalla Rete oncologica Piemonte e Valle d’Aosta, nei prossimi giorniin 1600 farmacie, negli ambulatori e negli studi dei medici piemontesi sarà possibile ritirare una confezione di Prevenill. Si tratta non di farmaci ma di 12 raccomandazioni per migliorare gli stili di vita e fare così prevenzione contro il cancro.

Asl TO5, CSI Piemonte e Istituto superiore Mario Boella si aggiudicano un finanziamento europeo da un milione e 400mila euro con il nuovo progetto “Safecare” sulla “Protezione delle Infrastrutture critiche nella sanità”.

Per il ciclo di incontri “I mercoledì di Nexa” (ogni secondo mercoledì del mese) mercoledì 14 marzo si svolgerà l’incontro “Il nuovo GDPR e l'impatto sulla Pubblica Amministrazione” presso il Politecnico di Torino, in via Boggio 65/a.

Dallo scorso 26 febbraio è possibile iscriversi all'albo fornitori online del CSI Piemonte, lapiattaforma informatica che permetterà a imprese, cooperative, associazioni e professionisti di accreditarsi come potenziali fornitori del Consorzio. L'albo verrà utilizzato dal Consorzio per selezionare gli operatori economici da invitare alle procedure di acquisto, in base alla normativa vigente.

La seconda call del progetto Big IoT è stata prorogata: c’è tempo fino al 4 maggio per inviare le vostre proposte.
Avviato a gennaio 2016 e finanziato con il programma Horizon 2020, il progetto Big IoT, di cui il CSI Piemonte è partner, semplifica il lavoro degli sviluppatori di servizi e applicazioni, permettendo loro di utilizzare dati provenienti da diverse piattaforme, senza dover progettare soluzioni specifiche caso per caso.