In questa pagina:

Gestione ammortizzatori sociali in deroga (AMINDER)

Accedi al servizio

L'accesso al servizio, per tutti i soggetti obbligati, richiede autenticazione tramite una SmartCard che sia stata rilasciata da un certificatore accreditato DigitPA e che sia CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

Per i soggetti autorizzati a operare per conto delle imprese è necessario abilitazione da parte del Centro per l’Impiego di Competenza.
Per i Legali Rappresentanti non è richiesta abilitazione da parte del Centro per l’Impiego.

Si informa che l'applicativo AMINDER subirà un fermo servizio martedì 28/02/2017 dalle ore 14:00 alle ore 17:00 per aggiornamento tecnologico.

Si ricorda che a far data dal 23 gennaio 2017 non sarà più possibile inserire domande di Cassa Integrazione in Deroga in AMINDER.
Per gli utenti privati il blocco riguarda l'inserimento e la presentazione di domande, comprese quelle di rettifica.
Rimane attivo l'accesso alla consultazione e alla consuntivazione mensile.
Nulla cambia per quanto concerne il processo di istruttoria e approvazione delle domande da parte di Regione Piemonte.

Si informa che all'indirizzo
http://www.regione.piemonte.it/lavoro/ammortizzatori/cigderoga/index.htm è
pubblicato un comunicato con le prime indicazioni operative per la presentazione
delle Domande di Cassa in Deroga 2016"

Si comunica che a partire dal 1 dicembre 2015 verrà cambiato il numero telefonico dell'Help Desk Lavoro di I livello, il nuovo numero sarà 011.0824322.

Tale aggiornamento riguarderà solo il numero telefonico, mentre l'erogazione dei servizi interessati non subirà modifiche.

Si segnala che dal mese di marzo 2016 si sono riscontrate anomalie in fase di accesso all'applicativo per utenti che hanno installato sulla proprio pc l'ultima versione  dell'antivirus ESET NOD32 ANTIVIRUS 9 .

Sono state segnalate anomalie di accesso all'applicazione da parte di utenti che utilizzano antivirus AVG,  AVAST e Security Essentials (Microsof), ESET NOD32 ANTIVIRUS Versione 9
Si invitano pertanto gli utenti, in caso di problemi, a verificare la configurazione software della propria postazione.

Utenti del servizio

Il servizio si rivolge a imprese, intermediari, Enti della Pubblica Amministrazione e Regione Piemonte.

Presentazione

La Cassa Integrazione Guadagni in Deroga (CIGD) è un ammortizzatore sociale per le imprese che non rientrano nella disciplina della Cassa Integrazione o che hanno esaurito l'utilizzo degli ammortizzatori sociali a finanziamento contributivo previsti dalla legislazione ordinaria per i casi di sospensione dal lavoro loro effettivamente accessibili.
Tale deroga riguarda tutto il personale dipendente, compresi gli apprendisti, i somministrati - interinali, e i lavoratori a domicilio, ed è estesa a tutti i settori di attività, ad eccezione del lavoro domestico, sulla base di Accordi generali Stato-Regioni e di successive intese fra Regione Piemonte e Ministero del Lavoro secondo le modalità operative previste dall'Accordo Quadro sottoscritto fra Regione, INPS e parti sociali piemontesi in data 18 dicembre 2013.

Accedendo al presente applicativo on-line le aziende possono presentare alla Regione richiesta di CIGD, comunicare entro 5 giorni di calendario la prima effettiva sospensione dei dipendenti inseriti nella domanda e trasmettere mensilmente alla Regione il consuntivo delle ore di integrazione salariale effettivamente utilizzate. Si ricorda che ai fini della liquidazione diretta delle spettanze è necessario trasmettere all'INPS per via telematica i modelli mensili individuali SR41.

Si ricorda che la modifica del numero telefonico dell'azienda , del numero di Fax, del CAP e codice ATECO deve essere effettuata, prima di poter presentare la domanda di Cassa in Deroga, da GECO (Gestione Comunicazioni Obbligatorie On Line) attraverso la funzione " Gestione anagrafica azienda". Si ricorda, inoltre, che a fronte del messaggio "Sede non Trovata" dovrà essere contattato il Centro per l'Impiego competente per verificare la posizione dell'azienda.

Si comunica, infine, che la modifica dei rimanenti dati dell'azienda verrà effettuata solo previa richiesta, via e-mail, a Regione Piemonte all'indirizzo cigsinderoga@regione.piemonte.it.

La Circolare, scaricabile dal sito regionale, specifica le modalità attuative della Proroga dell'Accordo Quadro che presenta alcune innovazioni nella gestione della CIG e della mobilità in deroga,. Per semplificare la lettura del documento si è riportato in premessa un Quadro di sintesi relativo alla CIG in deroga in funzione di primo orientamento per gli operatori.

Una sintetica illustrazione delle novità introdotte su Aminder è disponibile nell'ultima versione della Guida utente.

Le scadenze gestionali ordinariamente previste sono state differite nella fase di avvio, come segue:

  • le domande con inizio del periodo di CIGD tra il 1° gennaio 2014 e il 10 gennaio 2014  vanno presentate entro il 31 gennaio 2014;
  • la dichiarazione della data di prima sospensione per i dipendenti collocati in CIGD nel periodo antecedente al 10 gennaio va inserita contestualmente alla presentazione della domanda.

Terminata la fase transitoria, tornano in vigore le scadenze abituali, vale a dire:

  • la domanda va presentata entro 20 giorni dalla data di inizio del periodo di CIGD;
  • la rendicontazione entro il giorno 16 del mese successivo a quello da consuntivare;
  • la data di prima sospensione entro il 5° giorno di calendario successivo, utilizzando la modalità bozza se questo ricade prima della data di presentazione della domanda. Si ricorda che senza l'inserimento della data di prima sospensione non è possibile consuntivare le ore di CIG fruite dal dipendente.

Torna su