In questa pagina:

Richiedi le tue credenziali SPID il Sistema Pubblico di Connettività che ti permette di accedere a Sistema Piemonte (per i servizi già abilitati) e a tutti i servizi della Pubblica Amministrazione Nazionale e Locale
Approfondisci

Prospetto Disabili (PRODIS)

Accedi al servizio

L'accesso al servizio, per tutti i soggetti obbligati, richiede autenticazione tramite una SmartCard che sia stata rilasciata da un certificatore accreditato DigitPA e che sia CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

Per i soggetti autorizzati a operare per conto delle imprese è necessario abilitazione da parte del Centro per l’Impiego di Competenza.
Per i Legali Rappresentanti non è richiesta abilitazione da parte del Centro per l’Impiego.

Presentazione Prospetto Disabili 2019

In assenza di diverse disposizioni da parte del Ministero del Lavoro e in forza di quanto previsto dal Decreto Interministeriale del 2 novembre 2010 si ricorda che il Prospetto Informativo Disabili dovrà essere presentato entro il 31 gennaio 2019.
L’applicativo PRODIS sarà, pertanto, disponibile a far data da lunedì 7 gennaio 2019.
Si ricorda, inoltre che dal 1° gennaio 2018 entra in vigore la soppressione dell'art. 3 comma 2 della legge n. 68/99, che prevedeva, per le aziende da 15 a 35 dipendenti, un anno di tempo per assumere un lavoratore disabile, dal momento in cui veniva effettuata una nuova assunzione (la sedicesima) con conseguente insorgenza dell’obbligo già alla 15° assunzione.
Sul portale Guida alle Applicazioni all’indirizzo
http://www.sistemapiemonte.it/lavoro/guida_applicazioni/cms/index.php?option=com_content&view=category&id=35%3Amanuale-prodis&layout=default&Itemid=63  
sono pubblicate le procedure operative per la presentazione del Prospetto Informativo Disabili.

Si segnala che l'accesso a PRODIS può avvenire solo tramite Certificato Digitale (o Smart Card o Business key).
E' importante che nel richiedere il certificato Digitale (o Smart Card o Business key) all'ente certificatore si specifichi chiaramente che deve essere di tipo CNS(Carta Nazionale dei Servizi), altrimenti non potrà essere utilizzato per l'accesso ai nostri sistemi, come specificato nella normativa DigitPA.

Si evidenzia, inoltre, che l’utilizzo dell’applicativo mediante utenze Spid non è possibile in quanto l’utenza Spid :

  • attiene ai rapporti tra il cittadino, in quanto soggetto privato, e la Pubblica amministrazione mentre l’accesso all’applicativo Prodis viene effettuato non da un privato Cittadino ma da un soggetto titolato a rappresentare l’Azienda/Ente nel procedimento amministrativo gestito dall’applicativo
  • non permette la gestione/associazione di ruoli che sono necessari per autorizzare l’accesso ad applicativi dedicati a procedimenti amministrativi
  • non prevede la possibilità di firmare documenti (certificato di firma) funzione necessaria per concludere l’iter amministrativo relativo alla presentazione dei Prospetti Disabili

Sono state segnalate anomalie di accesso all'applicazione da parte di utenti che utilizzano antivirus AVG, AVAST e Security Essentials (Microsof).
Si invitano pertanto gli utenti, in caso di problemi, a verificare la configurazione software della propria postazione.

Utenti del servizio

Il servizio è rivolto a imprese, intermediari (persone autorizzate e delegate) e Province.

Presentazione

Il servizio permette alle aziende e ai loro intermediari, tramite l'utilizzo della firma digitale, di ottemperare agli obblighi inerenti alla comunicazione del prospetto informativo disabili.
Le imprese, le persone delegate e le persone autorizzate possono accedere in tempo reale ai prospetti informativi precedentemente inviati in quanto è possibile visualizzare tutti i prospetti disabili inviati anche negli anni precedenti. Il nuovo applicativo "Prodis" è stato sviluppato nel 2010 per poter adempiere alle nuove regole poste dal Ministero:

  • le aziende che hanno anche solo una sede fuori dalla Regione Piemonte, dal 2011 devono trasmettere il Prospetto Disabili presso il sito regionale competente la sede legale
  • devono inviare il Prospetto Disabili tutte le aziende che hanno subito cambiamenti nella situazione occupazionale tali da modificare l'obbligo o da incidere sul computo della quota di riserva: quelle che non ha subito variazioni non sono tenute ad inviare il prospetto informativo
  • il Prospetto Disabili è unico e contiene sia i dati provinciali sia quelli nazionali
  • il prospetto deve essere comunicato entro il 31 gennaio di ogni anno (salvo proroghe della data di scadenza, comunicata dal Ministero), con riferimento alla situazione occupazionale al 31 dicembre dell'anno precedente.

Torna su