In questa pagina:

Cambio medico di famiglia - FAQ

Accedi al servizio


Il servizio è soggetto ad autenticazione tramite credenziali imputabili rilasciate sulla base di riconoscimento certo della tua identità.
Non hai le credenziali imputabili?
Scopri come ottenerle
Hai già le credenziali?
Verifica se sono imputabili

Accesso SPID

Accesso con credenziali SPID: il nuovo sistema di autenticazione che permette a cittadini e imprese di accedere ai servizi online con un'identità digitale unica. Al momento solo alcuni servizi della PA piemontese sono accessibili tramite credenziali SPID.

FAQ

 

1. A CHI È RIVOLTO IL SERVIZIO ON LINE?

È rivolto a tutti i cittadini maggiorenni domiciliati in Piemonte

 

2. COME ACCEDO?

Per accedere al servizio devi essere in possesso di uno dei seguenti sistemi di autenticazione:

  • credenziali SPID
  • credenziali "imputabili" rilasciate sulla base di riconoscimento certo della tua identità da parte di un operatore di sportello delle Aziende Sanitarie (ospedali o uffici ASL)
  • smart card o Business Key emesse da un certificatore accreditato da AgID

 

3. POSSO CAMBIARE IL MEDICO PEDIATRA?

Per cambiare il medico per un minorenne occorre rivolgersi agli sportelli della propria ASL di appartenenza.
È possibile, nella sezione “Indirizzario dei pediatri e dei medici di famiglia”, visualizzare su mappa gli studi e gli orari di ricevimento dei pediatri e medici di famiglia del Piemonte.

 

4. QUANDO?

È possibile in ogni momento dell’anno 24 ore su 24, salvo un’interruzione dalle ore 23,00 del giorno 15 alle 02,00 del giorno 16 di ogni mese, per attività di manutenzione ed operazioni di sistema a scopo contabile.
Se l’operazione viene effettuata attraverso il servizio on line, per il successivo cambio deve essere trascorso almeno 1 giorno.

 

5. QUALI MEDICI POSSO SCEGLIERE?

La scelta del nuovo medico è possibile all’interno di un territorio, detto ambito sanitario, che viene ricavato dal tuo domicilio.

 

6. CI SONO DELLE ECCEZIONI?

La scelta on line non è permessa in questi casi:

  1. Per le ASL fuori Torino: il medico scelto non appartiene all’ambito sanitario di riferimento. Tramite l’indirizzo di domicilio viene ricavato l’ambito sanitario di appartenenza del paziente all’interno del quale può effettuare la scelta on line.
  2. Il medico scelto ha raggiunto il numero massimo di assistiti (massimalista). Ogni medico ha un numero massimo di assistiti. Un medico è massimalista quando raggiunge questo tetto e non gli è permesso avere altri assistiti, a parte rarissimi casi.
  3. Il medico scelto è della stessa associazione del medico attuale. Non è possibile effettuare la scelta on line di un medico appartenente alla stessa associazione del medico del paziente.

In questi occorre presentarsi agli sportelli della propria ASL.

 

7. VORREI SCEGLIERE UN MEDICO CHE NON FA PARTE DEL MIO AMBITO, COME DEVO COMPORTARMI?

I cittadini che hanno bisogno di scegliere un medico che non fa parte del loro ambito di appartenenza devono recarsi negli uffici Scelta e Revoca della propria ASL. Questo è necessario perché per questo tipo di scelte definite “in deroga” è previsto un iter di controllo particolare effettuato dagli uffici preposti dell’ASL.
Per la ASL di Torino non ci sono limitazioni di ambito.

 

8. IL CAMBIO È VALIDO DA SUBITO O DEVO ASPETTARE UNA CONFERMA DALL’ASL?

Il cambio del medico è immediato.

 

9. MI SONO TRASFERITO DI ASL, POSSO CAMBIARE MEDICO ON LINE?

In tal caso è necessario che la scelta del nuovo medico sia effettuata presso lo sportello sanitario della nuova ASL di residenza.

 

10. C’E UN ERRORE NEI MIEI DATI ANAGRAFICI, COME POSSO CORREGGERLO?

Nel caso siano presenti errori nella propria anagrafica, il cittadino è pregato di dare immediata comunicazione alla propria ASL di appartenenza.

 

11. IN QUALE CASO SERVE EFFETTUARE LA SOLA REVOCA DEL MEDICO?

Può essere utile nel caso in cui il paziente debba trasferirsi temporaneamente fuori regione o all’estero.
Per effettuare la richiesta di iscrizione presso un’altra ASL fuori dalla regione Piemonte occorre aver revocato il proprio medico.

 

 

 

Torna su