In questa pagina:

Richiedi le tue credenziali SPID il Sistema Pubblico di Connettività che ti permette di accedere a Sistema Piemonte e a tutti i servizi della Pubblica Amministrazione Nazionale e Locale
Approfondisci

Ricette dematerializzate

Accedi al servizio

Il servizio è soggetto ad autenticazione tramite:

  • credenziali SPID
  • CIE - Carta di identità elettronica
  • Carta Nazionale dei Servizi (CNS)
  • credenziali "imputabili" di Sistema Piemonte, rilasciate sulla base di riconoscimento certo della tua identità da parte di un operatore di sportello delle Aziende Sanitarie (ospedali o uffici ASL)

Questo servizio è accessibile anche da mobile.

Utenti del servizio

Il servizio è rivolto a tutti i cittadini maggiorenni iscritti al Servizio Sanitario Nazionale che hanno attivato il proprio Fascicolo Sanitario Elettronico. Per i cittadini non assistiti in Regione Piemonte, il servizio è disponibile solo in qualità di soggetto delegato da parte di un cittadino piemontese con Fascicolo Sanitario Elettronico aperto.

Presentazione

Permette di visualizzare e stampare il promemoria delle ricette dematerializzate per visite specialistiche, esami e farmaci prescritte dai medici del Servizio Sanitario Nazionale, a nome proprio o per conto di terzi attraverso l'abilitazione del servizio di delega.

Per l'accesso al servizio, per conto dei propri figli minorenni, è necessaria la preventiva certificazione della responsabilità genitoriale.

Per informazioni leggere la sezione 'Deleghe Minori' alla pagina Gestione deleghe.

Si possono consultare:

  • le ricette attive, cioè non ancora scadute e non ancora utilizzate (per le prescrizioni farmaceutiche il periodo di validità è 1 mese, mentre per quelle specialistiche è 6 mesi);
  • le ricette già prenotate e non ancora utilizzate;
  • i dettagli delle ricette emesse in Piemonte (ad esempio: l'elenco delle prescrizioni contenute nella ricetta, il nome del medico, l'esenzione, la priorità, il quesito diagnostico).

Le ricette disponibili sono solo quelle dematerializzate prescritte dai medici del Servizio Sanitario Nazionale (SSN).

Non sono disponibili le ricette già utilizzate o scadute.

Le ricette già utilizzate o scadute possono essere consultate solo attraverso la sezione "I documenti del fascicolo" del servizio Fascicolo Sanitario Elettronico".

Vantaggi:

  • hai sempre a portata di mano le tue ricette dematerializzate di visite specialistiche, esami e farmaci
  • puoi utilizzare il dispositivo che preferisci (pc, tablet, smartphone…)
  • puoi stampare il promemoria delle tue ricette dematerializzate in qualunque momento
  • puoi consultare tutte le ricette dematerializzate anche quelle prescritte fuori dalla Regione Piemonte

Cosa occorre

Per accedere al servizio devi essere in possesso di una delle seguenti tipologie di autenticazione:

  • credenziali SPID
  • CIE - Carta di identità elettronica
  • Carta Nazionale dei Servizi (CNS)
  • credenziali "imputabili" di Sistema Piemonte, rilasciate sulla base di riconoscimento certo della tua identità da parte di un operatore di sportello delle Aziende Sanitarie (ospedali o uffici ASL)

e devi avere attivato il Fascicolo Sanitario Elettronico

Per accedere al servizio per conto dei tuoi figli minorenni, oltre ad aver dichiarato la responsabilità genitoriale mediante il servizio Deleghe, devi procedere all'attivazione del loro Fascicolo Sanitario Elettronico.

Per attivare il fascicolo sanitario per i tuoi figli minorenni puoi utilizzare la loro tessera TS-CNS, avendone attivato il certificato recandoti presso qualsiasi Punto Assistito delle Aziende Sanitarie Pubbliche del Servizio Sanitario Nazionale.

Perchè è necessario attivare il Fascicolo Sanitario Elettronico?

Il Fascicolo Sanitario Elettronico è la piattaforma in cui è possibile conservare tutta la storia e la documentazione clinica, condividendola con gli operatori sanitari: ad esempio referti, lettere di dimissione, verbali di Pronto Soccorso, prescrizioni… Attivare il FSE è necessario per utilizzare i servizi sanitari on line, come il promemoria digitale

Iniziativa cofinanziata con FESR

Torna su