In questa pagina:

Richiedi le tue credenziali SPID il Sistema Pubblico di Connettività che ti permette di accedere a Sistema Piemonte (per i servizi già abilitati) e a tutti i servizi della Pubblica Amministrazione Nazionale e Locale
Approfondisci

Multe on line - FAQ - Domande frequenti

Accedi al servizio

Il servizio è soggetto ad autenticazione tramite user, password e PIN o certificato digitale

FAQ - Domande frequenti

PAGAMENTO

Con quali strumenti è possibile pagare la multa on line?
Quali sono i costi di commissione?

Gli strumenti utilizzabili per il risarcimento on line delle contravvenzioni dipendono dal Comune di riferimento (che ha emesso la multa). La scelta del canale di pagamento (ad esempio: la carta di credito), e la visualizzazione dei corrispondenti costi di commissione, avviene sulla pagina del Motore dei Pagamenti.

 

Cosa devo fare per pagare due (o più) multe prese in Comuni diversi?

È possibile pagare più sanzioni contemporaneamente, mediante una transazione di pagamento cumulativa (ovvero inserendo una sola volta i dati della carta di credito), solo se il Comune di riferimento (che ha emesso le contravvenzioni) è il medesimo. Quindi, se le multe sono state ricevute in Comuni diversi, è necessario:

  • collegarsi al servizio di pagamento on line, scegliere uno dei Comuni, inserire nel carrello di pagamento i dati delle multe ricevute nel Comune selezionato ed effettuare il pagamento
  • ripetere le operazioni descritte al punto precedente per ciascuno degli altri Comuni

N.B. Cosa non deve essere fatto: inserire nello stesso carrello di pagamento i dati delle contravvenzioni prese in Comuni differenti

 

Non ho stampato la ricevuta: il pagamento è comunque valido?
Non ho ricevuto l’e-mail di conferma del pagamento: il pagamento è comunque valido?

La validità del pagamento è indipendente dalla stampa della ricevuta o dalla ricezione dell’e-mail di conferma. L’efficacia di un versamento dipende dall’esito della corrispondente transazione: se l’esito è positivo, il pagamento è effettivo; se l’esito è negativo, il pagamento non è stato autorizzato e pertanto non è valido. Ulteriori informazioni possono essere richieste presso la propria banca oppure al Corpo di Polizia Municipale territorialmente competente.

 

Ho interrotto le operazioni di pagamento: come faccio a essere certo che non siano stati effettuati addebiti sul mio conto corrente?

Gli addebiti sono effettivi solo dopo aver inserito gli estremi della carta di credito sul sito della banca e dopo aver confermato il pagamento. Ulteriori informazioni possono essere richieste presso la propria banca oppure al Corpo di Polizia Municipale territorialmente competente.

 

 

Non è stato visualizzato il riepilogo dei pagamenti effettuati (ad esempio, il sistema ha dato “Errore” o “Connessione persa”): come faccio a sapere se il pagamento è andato a buon fine?
Come posso verificare se il pagamento è valido ed è stato registrato?

È necessario contattare il Corpo di Polizia Municipale del Comune di riferimento per richiedere ulteriori verifiche e segnalare la mancata visualizzazione della “ricevuta virtuale”.

 

Ho il verbale cartaceo in mano, quali informazioni devo inserire nel carrello di pagamento e in che modo?

Le tipologie / modelli e l’aspetto dei moduli cartacei utilizzati dipendono dal Comune che ha emesso la multa.

Nella pagina per l’inserimento manuale dei dati della contravvenzione, è presente un help specifico (icona “Punto interrogativo”) contenente la descrizione delle tipologie e dei modelli di verbale adottati dal Comune di riferimento.

In corrispondenza di ciascuna tipologia / modello, è mostrata l’immagine di un fac-simile, con indicazione delle informazioni presenti sull’atto cartaceo che devono essere digitate manualmente per inserire la contravvenzione nel carrello di pagamento.

 

Non riesco ad inserire la multa nel carrello di pagamento: cosa significano le segnalazioni di errore (messaggi a monitor o visualizzazione di icone di errore in corrispondenza di uno o più campi) e cosa devo fare?

Occorre spostare il puntatore del mouse sull’icona comparsa per visualizzare la descrizione dell’errore riscontrato.

 

Posso consultare le contravvenzioni di un mio familiare / amico?
Ho selezionato il servizio “Pagamento per utenti registrati”, posso consultare le contravvenzioni di un mio familiare / amico per effettuarne l’inserimento nel carrello di pagamento?

Queste FAQ si riferiscono al servizio di pagamento per gli utenti registrati.

La funzione “Consulta” permette di visualizzare esclusivamente le contravvenzioni assegnate dal Comune di riferimento (cioè quello selezionato per il pagamento) sui veicoli di proprietà dell’utente. Pertanto, non è possibile consultare le violazioni commesse alla guida di un veicolo di proprietà di un familiare / amico.

 

Posso pagare le contravvenzioni per conto di un mio familiare / amico?

Sì, purché i dati della contravvenzione da pagare vengano digitati manualmente, senza accedere al servizio di consultazione.

 

Posso inserire manualmente alcune multe, selezionarne altre dalla consultazione e pagarle insieme con una transazione di pagamento cumulativa?

Sì, ma è necessario che tutte le contravvenzioni siano state emesse dallo stesso Comune, al quale andranno gli importi pagati.

 

Quante multe posso pagare con una singola transazione di pagamento?

Con una singola transazione di pagamento è possibile pagare anche più multe contemporaneamente, purché il Comune di riferimento sia il medesimo.

 

Il pagamento è sicuro?

Sì, il pagamento avviene in modalità sicura perché garantito da sistemi di cifratura.
Le informazioni in dettaglio sono disponibili sulla pagina del Motore dei Pagamenti.

 

Quando vengono addebitati i pagamenti?

Dipende dal canale di pagamento utilizzato (carta di credito).
Il cittadino può ottenere maggiori informazioni a riguardo contattando la propria banca.

 

Se pago con la carta di credito, quale codice viene registrato nell’estratto della stessa?

Ogni pagamento viene individuato mediante 3 coordinate univoche:

numero autorizzazione Codice di Autorizzazione rilasciato dalla Compagnia carte di credito all’atto del pagamento, in caso di transazione autorizzata.
numero operazione Codice identificativo del pagamento assegnato dal soggetto bancario che eroga i servizi on line (ad esempio, gateway di pagamento).
codice transazione interno Codice della transazione generato dalla piattaforma di commercio elettronico.

Il Numero Autorizzazione è il codice associato al movimento e può essere visualizzato, ad esempio, nell’estratto della carta di credito (ma dipende dal canale di pagamento utilizzato e dalla propria banca).

 

Ho selezionato il servizio “Pagamento per utenti non registrati”, perché devo inserire i miei dati anagrafici?
I dati anagrafici sono obbligatori?

Tutti i dati sono obbligatori.

L’indirizzo di posta elettronica viene utilizzato per inviare il riepilogo dei pagamenti effettuati (l’e-mail viene spedita solo per i pagamenti andati a buon fine, cioè effettivi).

I dati anagrafici di chi effettua l’operazione (cognome, nome, codice fiscale) vengono richiesti a garanzia di maggior rintracciabilità del pagamento medesimo che, oltre ad essere caratterizzato dalle coordinate Numero Autorizzazione - Numero Operazione - Codice Transazione Interno, risulterà associato ai dati anagrafici specificati.

 

Ho selezionato il servizio “Pagamento per utenti registrati”, perché devo inserire il mio indirizzo di posta elettronica?
Perché l’unico dato modificabile è l’indirizzo di posta elettronica e non posso variare anche gli altri dati anagrafici (cognome, nome, codice fiscale)?

L’indirizzo di posta elettronica viene utilizzato per inviare il riepilogo dei pagamenti effettuati (l’e-mail viene inviata solo per i pagamenti andati a buon fine, cioè effettivi); è un dato obbligatorio.

Gli altri dati anagrafici sono reperiti automaticamente dal sistema grazie alla registrazione e non possono essere modificati.

 

Durante l’inserimento dei dati anagrafici, perché compare un’icona vicino ad un determinato campo?

Per conoscere la natura del problema è sufficiente spostare il puntatore del mouse sull’icona per visualizzare la descrizione dell’errore riscontrato.

 

FAQ-CONSULTAZIONE

È possibile accedere al servizio senza registrarmi?

Tramite il servizio di consultazione si accede a informazioni (personali) di propria competenza (multe relative alla veicolo di proprietà).
Pertanto, l’accesso al servizio è previsto solo per gli utenti registrati ed è possibile consultare sia le contravvenzioni relative ad uno specifico Comune (nel quale si è ricevuto la sanzione) che a tutti i Comuni.
Prima di visualizzare le contravvenzioni di propria competenza è necessario identificarsi accedendo alla pagina di autenticazione di Sistema.

 

Cosa devo fare per consultare le multe mediante l’utilizzo del filtro di ricerca?

Per consultare in modo puntuale una contravvenzione occorre indicare la tipologia, il modello e il numero della contravvenzione.
Specificando la targa desiderata, verrà visualizzato l’elenco delle multe relative al veicolo corrispondente.
Invece, per visualizzare le sanzioni per un certo periodo di riferimento (ad esempio relative al periodo di possesso del veicolo) occorre indicare l’intervallo di tempo delle date infrazioni corrispondenti (ad esempio: dal 01/01/2004 al 20/03/2004).
Infine, per prendere visione di tutte le contravvenzioni di propria competenza, basterà non impostare alcun parametro di ricerca.

 

Cosa devo fare per consultare on line e contravvenzioni elevate in un altro Comune?

Per consultare on line le multe assegnate in un Comune diverso da quello di riferimento occorre tornare alla pagina di filtro per la visura delle multe e selezionare la home page. Successivamente, accedendo nuovamente al servizio sarà possibile selezionare un Comune differente rispetto a quello indicato nella sessione precedente.

N.B. Cosa non deve essere fatto: accedere al servizio di consultazione per tutti i Comuni e successivamente provare a selezionare un comune specifico.

 

I dati della multa visualizzati a video non corrispondono a quelli dell’atto cartaceo;
Ho preso una multa ma non è presente nell’elenco visualizzato a video;
Nell’elenco visualizzato a video c’è una multa che non mi appartiene.

Le informazioni relative alle multe visualizzate mediante applicativo vengono tratte dagli archivi del Corpo di Polizia Municipale dei Comuni aderenti al servizio.
Le incongruenze tra le informazioni visualizzate e quelle relative all’atto cartaceo dovranno essere verificate presso gli uffici del Corpo di Polizia Municipale (Sede Centrale) territorialmente competente.

 

Cos’è la consultazione delle contravvenzioni per “Tutti i Comuni”?

La consultazione delle contravvenzioni per “Tutti i Comuni” permette la visualizzazione delle multe elevate presso i Comuni piemontesi che hanno aderito al servizio.
In tal caso, la modalità di ricerca delle contravvenzioni sarà basata sulla scelta del veicolo tra quelli indicati nell’elenco (relativo ai veicoli di proprietà).

 

Cosa devo fare per consultare le multe relative ad un determinato periodo di infrazione?

Per visualizzare le contravvenzioni per un certo periodo di infrazione (relativo, per esempio, al periodo di possesso del veicolo) occorre indicare l’intervallo di tempo delle date infrazioni corrispondenti (ad esempio: dal 01/01/2004 al 20/03/2004).

 

Per quale motivo nella videata di filtro per tutti i Comuni compare più volte l’indicazione della targa relativa al veicolo di mia proprietà?

Nell’elenco vengono riportate le targhe dei mezzi di trasporto attualmente o in passato di proprietà dell’utente.
Per consultare le multe relative ai mezzi di trasporto attualmente o in passato proprietà dell’utente in un determinato periodo di infrazione basta scegliere nell’elenco riportato la targa e il relativo periodo di possesso del mezzo.
Tali informazioni vengono reperite dall’Archivio Regionale Tassa Auto, dove vengono riportate le informazioni relative alle date di immatricolazione, reimmatricolazione o variazione di dati tecnici relativi al veicolo di proprietà.
Scegliendo l’occorrenza della targa e del periodo di infrazione desiderato, si potrà consultare le multe corrispondenti.

 

Cosa si intende quando non viene indicata la data finale del periodo di possesso del mezzo di trasporto per il quale si intende consultare le multe associate?

Nell’elenco vengono riportate le targhe dei mezzi di trasporto attualmente o in passato di proprietà dell’utente.
Per consultare le multe relative ai mezzi di trasporto attualmente o in passato proprietà dell’utente in un determinato periodo di infrazione basta scegliere nell’elenco riportato la targa e il relativo periodo di possesso del mezzo.
Tali informazioni vengono reperite dall’Archivio Regionale Tassa Auto, dove vengono riportate le informazioni relative alle date di immatricolazione, reimmatricolazione o variazione di dati tecnici relativi al veicolo di proprietà.
Nel caso non venga indicata la data finale si sottintende che attualmente il veicolo corrispondente sia ancora in possesso dell’utente.

 

A chi mi devo rivolgere per comunicare incongruenze relative all’effettivo stato di proprietà del veicolo di cui si voglio consultare le multe?

In caso di incongruenze rispetto all’effettivo stato di proprietà dei veicoli per eventuali rettifiche si prega di rivolgersi all’Ufficio Tributi della Regione Piemonte (situato a Torino in Piazza Castello 71).
A tal proposito è possibile rivolgersi anche presso i Concessionari della Riscossione: Uniriscossioni S.p.A., SESTRI S.p.A., GEC S.p.A., CARALT S.p.A., Consorzio SERMETRA

 

Cosa devo fare per stampare le informazioni mostrate a video relative alla multa consultata?

Dopo aver preso visione dei dati di dettaglio di una multa è possibile riprodurre in formato cartaceo la schermata selezionando l’apposto pulsante, oppure utilizzando la funzionalità prevista dal browser.

Torna su